come prendersi cura del proprio seno

La maggior parte delle donne ha seni perfettamente sani per tutta la vita.

Tuttavia, a causa dell`aumento di casi di tumore al seno, molte donne hanno capito l`importanza di tenere sotto controllo, con regolarità e costanza, la salute del propio seno stando sempre attente a ogni piccolo mutamento o trasformazione. La prevenzione salva la vita!

Ecco cosa bisogna fare con regolarità per prendersi cura del proprio seno:

1) tenere sotto controllo ogni cambiamento o trasformazione della mammella;

2) sottoporsi al programma di screening mammografico, seguire le indicazioni e i consigli dati dal medico specializzato.

Brestlight migliora l`autoesame del seno al fine di prevenire malattie mammarie in quanto aggiunge maggiori dettagli all`autopalpazione quotidiana.
Prendersi cura del proprio seno e familiare con esso significa conoscere a fondo il proprio corpo, in modo da saper valutare precocemente eventuali trasformazioni o cambiamenti . Non c’è un metodo preciso per prendersi cura del prorpio seno, la cosa importante è avere confidenza con il suo aspetto e la sensazione al tatto in modo da conoscerlo in ogni sua parte e sentirti sempre a proprio agio. I controlli possono essere fatti nel bagno, sotto la doccia o quando ci si veste, in piedi o sdraiate. Questo controllo deve diventare routine quotidiana.

Conoscere la struttura del seno

La conoscenza  e l’aspetto esterno del proprio seno nei diversi periodi del mese è molto importante perchè permette di capire cosa è normale e cosa invece non lo è. Riconoscere facilmente eventuali cambiamenti o trasformazioni delle mammelle aumenta la possibilità di risolvere eventuali problemi per tempo.

Non esistono regole fisse nel autocontrollo del seno. Quello che può essere normale per una donna potrebbe non esserlo per un’altra. In alcune donne le mammelle sono diverse l’una dall’altra. In altre hanno un aspetto diverso o la sensazione al tatto è diversa nei diversi periodi del mese. Altre ancora, durante il periodo mestrual,e hanno seni dolenti o nodulosi.

Bisogna fare molta attenzione ai cambiamenti

Il controllo del seno non è limitato alla ricerca di noduli, vi sono altri cambiamenti o trasformazioni importanti che è molto importante tener presente, come ad esempio:

  • cambiamenti della dimensione o forma della mammella
  • cambiamenti della pelle, in particolare retrazioni cutanee o grinze
  • cambiamenti del capezzolo o secrezioni insolite
  • dolore persistente del seno
  • comparsa di un nodulo, ispessimenti o addensamenti del tessuto mammario
  • aumento delle dimensioni dei linfonodi nella zona ascellare

Una qualsiasi variazione o trasformazione, bisogna segnalarla tempestivamente al Medico di fiducia. Probabilmente non è nulla di importante, ma il Medico potrà dare delle rassicurazioni.

Nella maggior parte dei casi, in caso di nodulo o cambiamento della mammella, non è nulla di grave. In caso invece di una diagnosi di tumore al seno, avendolo scoperto precocemente potrà essere curato facilmente con ottime possibilità di ottenere un trattamento efficace.

Prima si affrontano eventuali problemi, migliori sono le chances di esito favorevole. Per questo è importante fare prevenzione e controllare il seno quotidianamente per monitorare eventuali cambiamenti.

Non ci sono regole stabilite per avere cura del proprio seno. Utili suggerimenti e consigli si possono trovare su vari siti italiani come www.ministerosalute.it, www.airc.it, www.lilt.it,www.tumori.net, o inglesi come http://www.cancerresearchuk.org/breastcancer/www.breakthrough.org.uk e www.breastcancercare.org.uk